03 ottobre 2016

Le orecchiette al tonno e rucola di Pietro, con il tonno di Pietro!

ORECCHIETTE BLOG


Pietro è un amico storico d'immimarito. Fa parte degli amici con cui è cresciuto quando era ragazzo a Grosseto, una di quelle amicizie vere, profonde, che durano per tutta la vita anche se poi si prendono strade completamente diverse e ci si allontana un po'. Li ho conosciuti più o meno tutti i suoi amici d'infanzia e una delle caratteristiche che li accomuna, ancora oggi che non sono più ragazzi, è l'ottimismo e quella scanzonatezza un po' spettinata che ancora ritrovo in molti di loro, nella quale intravedo chiaramente i ragazzi di un tempo che non ho mai conosciuto, cresciuti bene, tra il mare, il vento e il sale nei capelli. Ognuno di loro ha un soprannome, una specie di nome di battaglia che in genere è accompagnato da un aneddoto il più delle volte molto divertente.. Di alcuni, a pensarci bene, conosco solo il soprannome e qualche volta faccio fatica a ricordare il nome vero! 
Pietro, tra le altre cose, è un appassionato pescatore e, come se non bastasse la sua naturale simpatia a rendermelo simpatico già di suo, ha avuto un ristorante per tantissimi anni quindi è anche un magnifico cuoco e grande cultore della buona cucina. Inevitabile, perciò, che ogni volta che ci si ritrova, per lo più nella casa del mare sulla costa toscana dove trascorriamo spesso parte delle nostre vacanze estive, il più delle volte Pietro si presenti con il suo "pescato del giorno" e finisce sempre che io e lui ci ritroviamo in cucina a scambiarci consigli e ricette mentre finisco di preparare la cena. Questa ricetta infatti me l'ha data lui, insieme al tonno fresco appena pescato con cui, per l'appunto, l'abbiamo cucinata. Una delle paste più buone e gustose mangiate negli ultimi tempi, che quindi non potevo non condividere qui con voi.. 





ORECCHIETTE AL TONNO E RUCOLA
.............................................................


::Ingredienti:: 

un trancio di tonno fresco da circa 400 g
1 cipolla di Tropea
1 spicchio d'aglio
2 cucchiai circa di capperi di Pantelleria sotto sale (di quelli piccoli)
100 g circa di olive Taggiasche snocciolate al naturale (mi raccomando che siano Taggiasche.. se proprio proprio non le trovate al naturale sono consentite anche quelle sott'olio ma ben sgocciolate)
2 manciate di rucola fresca ben lavata e asciugata
una spruzzata di vino bianco secco
500 g di orecchiette fresche (anche 600 perché sono troppo buone!)
olio evo, pepe

::Procedimento::

Eliminate la pelle del tonno (se presente) e tagliatelo a cubetti piuttosto piccoli.
Pelate e affettate molto finemente la cipolla. 
In una padella ampia, scaldate abbondante olio evo (considerate che sarà l'unico condimento della vostra pasta, quindi non lesinate..) e fate stufare la cipolla insieme allo spicchio d'aglio sbucciato a fiamma molto dolce, cercando di non farla rosolare ma di farla solo appassire piano piano finché non sarà diventata morbidissima, al punto di sfaldarsi.
Nel frattempo, sciacquate bene i capperi. Tagliate la metà circa delle olive a pezzetti e lasciate le altre intere.
Quando la cipolla sarà pronta, eliminate l'aglio e aggiungete capperi e olive. Aumentate leggermente la fiamma e fate insaporire.
Intanto calate la pasta in acqua in ebollizione leggermente salata. 
Unite all'intingolo i dadini di tonno e sfumate con una spruzzata leggera di vino bianco. Quando il vino sarà evaporato spegnete (il tonno deve cuocere davvero pochi istanti per restare morbido e non diventare stoppaccioso).
Scolate la pasta (tenete un goccio di acqua di cottura just in case..) e unitela al condimento. Fatela saltare per qualche istante in padella mescolando bene, se necessario aggiungete poca acqua di cottura. Unite una bella spolverata di pepe nero macinato al momento. Rompete la rucola con le mani e unitene circa 2/3 alla pasta ancora calda nella padella, mescolate pr farla appassire appena. Dividete la pasta e finite con la rucola rimasta a crudo direttamente sulla pasta, un filo d'olio e altro pepe (se piace, a me piace!) 

Per 4.

4 commenti:

  1. Super estiva!
    Ottima ricetta per affrontare questo autunno con più allegria. Peccato però non avere un amico Pietro pescatore...

    Grazie, Barbara.
    http://talesfromthefood.com/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e pensa che io di amici Pietro che vanno a pesca ne ho ben due! se vuoi te ne presto uno! ;)

      Elimina
  2. decisamente con il tonno fresco è uno spettacolo, mi immagino i sapori

    RispondiElimina
  3. Da pinterest sono arrivata da te e da questo piatto che esprime esattamente la semplicità di certe amicizie genuine! Complimenti per la ricetta anche alternativa!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...