12 gennaio 2015

Un dolce rientro

cake blog
Bentrovati e buon anno! Come primo post del 2015 ho pensato di proseguire con le vecchie, buone abitudini, iniziando la settimana nel modo in cui inizio abitualmente la mia giornata, ovvero da una indulgente e pigra prima colazione. [Ah si potesse vivere solo di prime colazioni e aperitivi...] Comunque, dicevo, un buon cake da colazione per quanto mi riguarda racchiude un po' l'essenza degli inizi: l'inizio della stettimana (dato che in genere viene sfornato la domenica pomeriggio), l'inizio del giorno, accompagnandomi e consolandomi accovacciata sullo sgabello della mia cucina, ancora assonnata davanti alla mia tazza di caffellatte bollente, ed è stato, dopo tutto, anche l'inizio di questo blog, visto che anche per il mio primo post la protagonista è stata proprio una torta soffice e un po' umida, ideale per riconciliare il brusco atterraggio sulla terra dopo una notte di sonno, specialmente di lunedì... Qundi il concetto del "ricomincio" mi pare che vada perfettamente a braccetto con la colazione del mattino e questo nuovo anno di blog riparte proprio così. Con un cake dalla consistenza perfetta per essere sbocconcellato morso dopo morso ma anche per essere inzuppato in una tazza di caffellatte bollente. Con un delicato retrogusto lasciato dallo sciroppo d'acero che, ad essere sincera, la prossima volta probabilmente verrà usato in maggiore quantità.. 


duo fette
piattino "Vecchi Pizzi" di Giovelab in vendita su Dishesonly.com

Come direbbero i miei amici americani "I have a thing for maple syrup", lo trovo un dolcificante meraviglioso, in alcuni casi addirittura preferibile al mio adoratissimo miele, lo sciroppo d'acero infatti ha una consistenza molto più liquida e un retrogusto resinoso e caramellato che mi piace particolarmente, tanto che tendo a infilarne un po' dappertutto.. Naturalmente sui pancakes della colazione, che mi piace letteralmente inondare di questo sciroppo ambrato, inzuppandoci ben bene pezzetto per pezzetto le frittelline spugnose, ma lo trovo sublime anche molto più semplicemente versato su una tazza di yogurt bianco, qualche fettina di banana e una manciata di granola croccante o anche semplicemente dei gherigli di noce. Se posso consigliarvi, cercate online o in qualche negozio di specialità alimentari uno sciroppo d'acero di buona qualità, che magari vi costerà un pochino di più (e già non è che sia particolarmente economico) ma il cui sapore non ha davvero nulla a che vedere con quello delle marche più commerciali. Nel caso specifico, ho utilizzato uno sciroppo d'acero canadese puro al 100% di grado A ambrato scuro, dal gusto intenso che ricorda vagamente un caramello scuro, che mi è stato portato da immimarito un po' di tempo fa dagli Stati Uniti. Buona colazione, buongiorno e buon 2015 a tutti.

ricetta

13 commenti:

  1. Tutte le cose dovrebbero iniziare in questo modo: un dolce e una tazza di caffelatte. Se poi aggiungi lo sciroppo d'acero e questa luce ancora meglio! Ricordo ancora quanto era buono quello comprato in Canada, altro che quello del supermercato...
    Buon anno e buon inizio di tutto!

    RispondiElimina
  2. Oddio che bello, come vorrei essere "lì" invece che "qui".
    Anche se cmq fra pochino saremo "là" <3 :-*
    baci, a fra poco e foto innamorabili.

    RispondiElimina
  3. Uuuhhhhhh! Ma anche io ho in cantiere (significa che sta lì in attesa tra le foto che devono diventare post per il blog...) un plumcake allo sciroppo d'acero fatto qualche giorno fa!!! Ma il mio non ha lo yogurt. :-P Certo che noi blogger c'abbiamo certi meccanismi forse un po' comuni e prevedibili, ma mi piacciono lo stesso! ;-)
    Una volta proverò questa versione che di sicuro sarà più soffice della mia.
    Intanto bentornata Pane&burro e splendido anno anche a te! <3 :-)

    RispondiElimina
  4. Anche io adoro lo sciroppo d'acero, a parte la volta che mi si è rotta la confezione dentro la valigia di ritorno dagli states. Un odore di sciroppo che non ti dico e tutti i vestiti da buttare. Ma poi ho fatto pace, come si potrebbe non adorare quel suo gusto resinoso?
    Un cake che ti fa cominciare la giornata in pace con il mondo

    RispondiElimina
  5. Eccomi ho appena finito di risponderti di là da me, ma gli auguri ci tenevo a farteli di qua!Mi piace questo modo di ripartire per il nuovo anno e tra l'altro secondo me è sempre tempo per un cake con yogurt e sciroppo d'acero… che curiosità mi hai messo sullo sciroppo canadese, quello dal sapore originale, secondo dove posso trovare una buona marca?Un abbraccio grande cara!

    RispondiElimina
  6. Buon anno cara! Bello ripartire con te verso un nuovo anno di sfornate culinarie. Da brava golosa poi, apprezzo un buon dolce per una colazione che ridà coraggio. C'est parti !

    RispondiElimina
  7. Delizioso! Io adoro i plumcake per la colazione, ma anche merenda dopo pranzo e cena! eheheh ;-) Ciao!

    RispondiElimina
  8. Vorrei chiedere se posso sostituire la farina di farro con questa normale tipo ''00''..? La quantità rimane uguale..? Grazie in anticipo! Saluti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. direi proprio di si, forse di farina normale 00 ce ne vorrà un pochino di più perché quelle integrali tendono ad assorbire un po' di più i liquidi (essendo un pochino meno raffinate della 00). Il gusto sarà un po' meno rustico, in alternativa sennò puoi usare una farina integrale (anche non di farro).

      Elimina
  9. Io ti ammiro da lontano su fb e su Instagram, anche se questo é forse il mio secondo commento qui. Stai tranquilla non ho l'aria sospetta e non possiedo neppure un impermeabile, ma mi piace ammirare l'atmosfera di queste tue foto mi piace leggere le tue ricette e le sue "ganze" introduzioni. Se poi mi ci metti lo sciroppo d'acero non posso veramente resistere dal commentare!

    RispondiElimina
  10. Ciao ti seguo da un po', sono una ragazza appassionata di cucina e ti trovo davvero fantastica. Vorrei provare a fare questo dolce, ma non ho lo sciroppo d'acero. Potrei usare ugualmente il miele? Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e grazie! Sinceramente penso che il miele sia un po' troppo dolce rispetto allo sciroppo d'acero. (oltre ad avere un sapore e una consistenza molto diversi)
      potresti provare come alternativa a fare uno sciroppo con 2/3 di miele e 1/3 di acqua e farlo sobollire un po' lasciandolo caramellare leggermente e poi usare 120 g di questo sciroppo (dopo averlo fatto raffreddare) al posto dello sciroppo d'acero..
      non garantisco al 100% ma potrebbe funzionare!

      Elimina
    2. Va bene grazie mille e complimenti ancora!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...