06 ottobre 2014

La stagione dei funghi 2: uova in cocotte ai finferli

uova in cocotte finferli-blog
Vi raccontavo in questo post la scorsa settimana della mia passione per i funghi, passione che ahimé non è condivisa dall'altra metà della famiglia perciò è un piacere che mi concedo sempre troppo raramente (nel tentativo di conciliare casa e lavoro, evito per quanto possibile di cucinare menu diversi ad personam, in genere preferisco preparare qualcosa che venga consumato volentieri da tutta la combriccola :). Ultimamente, però, a parte i meravigliosi funghi raccolti dal mio papà, mi sono ritrovata per modivi diciamo "professionali" a dover utilizzare i funghi in alcune ricette e quindi, visto che avevo la scusa pronta, ne ho approfittato... Tanto per restare in tema del sempre vincente abbinamento funghi e uova, questa volta uova in cocotte, una ricetta che a me piace sempre moltissimo e che si può preprarare con qualsiasi tipo di verdura in realtà, ma siccome siamo nella stagione dei funghi e avevo in casa un piccolo residuo di finferli (o galletti o gallinacci o come li volete chiamare dalle vostre parti), la scelta è stata quasi obbligata. 

finferli-blog
Questi funghi hanno una consistenza e un sapore davvero unico e mi piacciono moltissimo. A mio avviso il segreto è di non farli cuocere troppo a lungo, a me piace che abbiano ancora una consistenza carnosa e "al dente", una "non ricetta" da preparare veramente in un lampo, per quella volta che vi capita di avere sotto mano delle uova di campagna stra-fresche e degli ottimi finferli nostrani.
Preparare le uova in cocotte con i finferli è proprio facilissimo: inannzitutto pulite molto bene e delcatamente circa 100 g di funghi finferli (armatevi di pennellino, panno umido e santa pazienza, cercando di evitare di lavarli sotto l'acqua corrente perché perdono in parte di sapore). Se necessario, dividete quelli più grandi a metà e lasciate interi quelli più piccoli. Scaldate in un tegame 2 cucchiai d'olio e.v.o. e fate rosolare, senza fargli prendere colore, 2 spicchi d'aglio sbucciati. Unite i funghi e fateli rosolare a fiamma vivace per qualche minuto. Salate e pepate e sfumate con una spruzzata di vino bianco secco. Proseguite la cottura con un coperchio a fiamma bassa per circa 6-7 minuti, mescolando di tanto in tanto, non di più (a me piacciono piuttosto al dente, poi comunque andranno anche in forno). Eliminate l'aglio, e aggiungete qualche foglia di prezzemolo tritato finemente.
In 2 piccole coccotte di ceramica, sistemte 1 cucchiaio di crème fraiche ciascuna (oppure di panna agra da cucina o ancora di robiola o caprino), condte con un pizzico di pepe e sistematevi i funghi. Rompete un uovo freschissimo e abbastanza grande in ciascuna delle cocotte, condite con sale e pepe e sistematele in una piccola teglia. Versate acqua a coprire il fondo delle cocottè per circa due terzi e passate in forno preriscaldato a 170° C per circa 15 minuti, o di più a seconda del vostro grado di cottura preferito delle uova (dovranno comunque avere l'albume leggermente rappreso e il tuorlo ancora liquido). Sfornate, ultimate con dell'altro prezzemolo tritato e servite accompagnando le uova in cocotte da bastoncini di pane integrale tostato sui quali avrete spalmato un velo di burro semi salato. Per chi ama le colazioni salate, questa è una ricetta che potrebbe tranquillamente essere servita per un brunch o per la prima colazione. Dosi per 1 persona. 

12 commenti:

  1. indovina cosa sto fotografando?....... io e te, sempre allineate :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma va! beh, dai il periodo ci sta tutto.. ma quanto saranno buoni sti finferli poi?
      bacini a te!

      Elimina
  2. Che buoni i finferli...cone le uova poi!

    Condivido la tua passione per i funghi e proprio ieri ho preparato dei maccheroncini con funghi porcini e speck che in pochi minuti hanno soddisfatto la voglia di autunno della mia famiglia...

    Grazie e buona giornata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco, lo vedi? io questi bei piatti non li posso cucinare quasi mai (a parte quando abbiamo con noi la "fligastra" che è l'unica che condivide con me la passione per i funghi..)
      facciamo che inviti anche me la prossima volta? :-)

      Elimina
  3. E hai proprio fatto bene ad approfittarne! :) Queste cocotte sono meravigliose

    RispondiElimina
  4. Fa venire acquolina! I finferli sono stati sempre i miei preferiti! Tu però hai un tocco magico di trasformare ogni piatto in modo così chic!
    Buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhhhrrrggghhh.. Gelmina! sei troppo carina tu.. mi ricordo di aver visto le tue foto su Instagram dei tuoi funghetti appena raccolti, sai?
      un abbraccio e buona settimana a te!

      Elimina
  5. Adoro uova e funghi, ma forse già te l'ho detto l'altra volta, a mio avviso si esaltano a vicenda :) quanto alle uova non trovi siano così belle da fotografare?lo pensavo giorni fa dopo averle fotografate anch'io, e ho pensato che povere uova le mettiamo negli impasti ma non fotografiamo mai abbastanza :) un bacio cara, mi hai fatto venire una fame!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah guarda cara Laura, mi inviti a nozze... :-)
      del mio amore per le uova c'è ampia documentazione qui sul blog, non mancano di certo.. ne avevo parlato tempo fa anche in questo post
      http://pane-burro.blogspot.com/2013/04/eggs-n-bacon-potato-fritters.html

      Elimina
  6. Dosi per 1 persona.
    Geniale.

    RispondiElimina
  7. W i funghi! Ti capisco perché anche il mio compagno li odia, non li digerisc e sfinisco sempre per mangiarli raramente. Utilissima la ricetta per una dose! Tutta per me! :)
    Un abbraccio,
    Anna

    RispondiElimina
  8. Io mangerei funghi in continuazione sia cotti che crudi. Per fortuna mio papà adora andare per funghi e per questo motivo, quando può, ne porta a casa qualche cestino: una parte è destinata ad essere essiccata, l'altra finisce spesso in insalata o con le uova. Funghi e uova sono un abbinamento perfetto e questa tua ricetta mi sta ispirando moltissimo... Sarà per quell'aria così francese che tanto adoro?
    Buona serata cara Barbara!
    V

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...