14 luglio 2014

Feta marinata alle erbe aromatiche

feta marinata testo
Se mi seguite da un po' avrete ormai capito che uno degli ingredienti che, di solito, non manca mai nelle mie ricette sono le erbe aromatiche. Le amo moltissimo e le infilo veramente un po' dappertutto. Le coltivo sul mio terrazzo, alcune in piccoli vasi, altre (in particolare quelle che uso maggiormente) direttamente nelle fioriere, in modo che abbiano più terra a disposizione per svilupparsi più rigogliosamente. Non che io abbia un particolare pollice verde, con le piante aromatiche in particolare non ci sono troppi accorgimenti, a parte trovare la giusta esposizione e annaffiarle regolarmente. Non possono essere usati, per ovvi motivi, pesticidi di alcun genere, nemmeno quelli di origine naturale, perciò se qualche bruchino amerà nutrirsi del vostro basilico non vi resta che conviverci serenamente oppure, nei casi più disastrosi, cambiare direttamente la piantina. Per farle crescere più folte è necessario raccoglierle spesso, io ne ho veramente moltissime di diverse qualità e non sempre le uso, però, anche se non le usate, una piccola sfoltita settimanale è necessaria per mantenere le piantine più verdi. Nel caso, se non dovete utilizzarle in una ricetta, potete far seccare i rametti tagliati e, una volta secchi, recuperare e tritare le foglioline che si conserveranno a lungho ben chiuse in un barattolo. Per quanto mi riguarda, sono per il metodo della selezione naturale, ovver che se una piantina proprio non ce la fa a sopravvivere, semplicemente ne compro una nuova. In genere le piantine aromatiche non costano molto (dalle mie parti 2 euro a vasetto, sempre meno che un mazzo di basilico al supermercato!). La new entry di quest'anno è il levistico, una pianta che sia per forma che per sapore ricorda un po' le foglioline del sedano. E mai, ma proprio mai, in casa mia deve mancare una pianta di maggiorana. Non solo ha un aroma inconfondibile e per me irrinunciabile, ma è una pianta che mi ricorda tanto la mia nonna, che era di origine ligure, regione nei cui piatti questa pianta aromatica viene spesso utilizzata. In questa ricetta ho usato una piccola selezione delle mie piantine aromatiche, ma ce ne sono ancora altre che non ho utilizzato qui. Voi potete utulizzare un po' quello che avete, anche solo un bel mazzetto di basilico può essere sufficiente.

erbe aromatiche labels
Tutto ciò premesso, perché la ricetta di oggi in realtà non è nemmeno una vera e propria ricetta, ma un'ideuzza sfiziosa per servire un antipastino senza troppi fronzoli durante le vostre cene estive, ottimo anche per accompagnare dei semplici pomodori in insalata o su un crostino di pane caldo. Non dovrete far altro che tritare finemente le erbe aromatiche (quelle a foglia piccola potete lasciare le foglioline intere), tagliare a fettine sottili un paio di spicchi d'aglio e sistemare, alternandoli, strati di feta tagliata a cubetti, pepe in grani, aglio e erbe aromatiche. Quando avrete riempito bene il vostro barattolo, pigiate leggermente e coprite a filo con olio extravergine di oliva di quello buono. Lasciate insaporire per almeno un paio di giorni prima di consumarla, naturalmente va conservata in frigorifero e tirata fuori una mezz'oretta prima di consumarla. Non so quanto si possa mantenere, sicuramente ben coperta d'olio almeno una decina di giorni. 


3 commenti:

  1. questa cosina qui è meravigliosa.
    firmato: la divoratrice di feta
    o
    la fetadipendente

    RispondiElimina
  2. mmmm....s'ha da fare! Le erbe le ho... ;)

    RispondiElimina
  3. Ma che bello! Ci stavo pensando proprio questi giorni di farlo, con la feta on con il labneh...questi formaggi in versione 0% grassi possono essere davvero troppo acidi, una 'pimpatina' alle erbe ci starebbe proprio bene ;)

    (E poi l'olio è tutto grasso buono. Dai, su.)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...