06 giugno 2014

Filetto marinato con salsa chimichurri [come ti cucino argentino senza alcuna cognizione di causa]

filetto
E dopo la sperimentazione culinaria di ispirazione asiatica, oggi ci spostiamo dall'altra parte del globo, in particolare in terra Argentina, dove per altro non sono mai stata anche se mi piacerebbe molto. La ricetta non è proprio campata in aria, diciamo che è una reinterpretazione della tradizionale salsa chimichurri che accompagna uno dei piatti di carne tipici di questo paese, l'asado, in pratica il barbecue sudamericano. Si tratta di una salsina verde ottenuta pestando al mortaio parecchio prezzemolo, origano, olio, aglio e una spruzzata di aceto. Io l'ho leggermente modificata aggiungendo, oltre al prezzemolo, anche il coriandolo fresco, la scorza di limone e una manciatina di capperi. Buona, buonissima direi. Veramente perfetta per accompagnare qualsiasi tipo di carne cotta alla griglia. Certo, vi deve piacere parecchio l'aglio, e noi su questo non abbiamo grossi problemi. Un tubetto di Vigorsol la mattina dopo a colazione e passa la paura!


FILETTO DI MANZO MARINATO CON SALSA CHIMICHURRI

Per la salsa Chimichurri:
10 g di foglie di prezzemolo
10 g di foglie di coriandolo
2 spicchi d'aglio
un pezzetto di scorza di limone
1/2 peperoncino Jalapeno fresco
5 g di foglie di origano fresco
50 ml di olio e.v.o.
il succo di 1 limone piccolo
sale, pepe
1 cucchiaio di capperi di Pantelleria sotto sale

Per la marinata del filetto:
50 ml di vino rosso
il succo di 1/2 limone
un giro d'olio e.v.o.
sale, pepe nero

Mescolate gli ingredienti per la marinata in una ciotola, adagiate 2 bei filetti di manzo tagliati piuttosto spessi e fateli marinare per 30 minuti, girandoli dall'altro lato a metà tempo.
Nel frattempo, tritate grossolanamente le erbe con l'aglio sbucciato, il peperoncino, la scorza di limone e i capperi, dopo averli sciacquati bene per togliere il sale.
Trasferite il trito in un mortaio e iniziate a pestarlo aggiungendo un po' di olio alla volta, sale, pepe e il succo di limone, Lavorate fino ad ottenere una salsina grossolana e non troppo densa, dovrà rimanere un po' morbida. 
Scolate la carne dalla marinata e fatela cuocere su una griglia di ghisa o sul barbecue per pochi minuti per lato (per una cottura al sangue) oppure poco di più se la preferite più cotta.
Tagliate la carne a fettine sottili e conditela con abbondante salsa chimichurri.

Per 2.
La salsa chimichurri si conserva per circa 1 settimana in un barattolo ben chiuso, assicuratevi che sia coperta da un filo d'olio.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...