07 marzo 2014

Peperoncini dolci ripieni da aperitivo


Francamente non capisco proprio come sia possibile che io nella mia vita non sia ancora mai stata in Spagna. Ci credete? Roba da matti.. la patria dello stuzzichino da aperitivo e io non ci ho ancora mai messo piede? Eppure è proprio così.. perciò, sognando di passeggiare lungo las Ramblas di Barcelona, facendo sosta ai tavolini all'aperto di un tapas bar, bevendo cerveza fresca e piluccando una dozzina di stuzzichini, l'idea aperitvo di oggi sono degli sfiziosissimi peperoni dolci formato mignon ripieni di formaggio, pancetta affumicata e erba cipollina. Potete pensare a qualcosa di più goloso di così?


Ho scovato questi baby peperoni colorati e dolcissimi al supermercato sotto casa, di importazione spagnola, colorati e profumati. In genere non sono una grande fan dei prodotti da importazione ma non essendo stagione di friggitelli nostrani, e non avendo francamente mai trovato qui da noi dei peperoni di una taglia così microscopica, ho voluto prenderne una confezione. L'ispirazione spagnola mi ha fatto ricordare di una ricetta vista un po' di tempo fa da Laura, riadattata con "quello che avevo in frigo". Ne è risultato uno stuzzichino da aperitivo davvero goloso da servire tiepido con una birretta fresca. Non dovrete far altro che aprire in due dei peperoni piccoli (andrebbero benissimo anche i friggitelli, in stagione), eliminare i semi all'interno e farcirli con un mix di formaggio (io ho usato un mix di fontina e caciottina di pecora per far fuori due fondelli di formaggio), pepe, erba cipollina fresca e della pancetta affumicata tritata piuttosto finemente. Farcite i peperoncini, sistemateli su una teglia coperta di carta forno spennellata di olio, ultimate con un pizzico di pepe e infornate a 200° C per circa 10 minuti, o finché il formaggio non avrà iniziato a formare una crosticina croccante (casoma passateli per qualche minuto sotto al grill). Al posto della pancetta affumicata potete usare anche della salsiccia sgranata, del salame (anche piccante) tritato, dello speck, insomma quello che vi ritrovate nel frigorifero. Tirateli fuori dal forno, fateli appena intiepidire, spolverate con dell'altra erba cipollina fresca e servite. Buon week end!

9 commenti:

  1. Abbiamo parlato proprio in queste settimane della meta di agosto e abbiamo messo la Spagna in cima alla lista... e dato che anche io non ci sono mai stata, prendo questo post del venerdi come un segno! :-)
    E allora barchetta (di peperone) salpa e portaci là, spinta da correnti e vento...

    RispondiElimina
  2. Ma poi...c'è un trucco per smettere di mangiarli?? :D
    Adoro i post sugli aperitivi, quest'idea è bellissima e la copierò senza ombra di dubbio!!! :))

    Buon fine settimana!!!

    RispondiElimina
  3. Altro che aria di primavera: qui tira uno scirocchetto estivo come piace a me :-)

    RispondiElimina
  4. ma io lo sapevo che a un'amante degli aperitivi come te, non sarebbero sfuggite le tapas!Visto che buoni e poi sono così scenografici!Un bacio e buon we!

    RispondiElimina
  5. Deve venire a trovarmi a bcn!!!!impazzoresti!!!

    RispondiElimina
  6. Questa si che è vera movida!!! Ricetta sfiziosissima, come sempre del resto! Buon week end!

    RispondiElimina
  7. questa ricetta la segno e me la tengo lì per fare bella figura quando viene mio suocero a cena...lui va matto per i peperoncini!!!:D
    http://duecuoriinpadella.blogspot.it/

    RispondiElimina
  8. Non ci sarai mai stata, ma i tuoi aperitivi sono dieci volte meglio delle tapas spagnole, senza nulla togliere alle patatas bravas e al pan y tomate... Queste barchette sono troppo carine!

    RispondiElimina
  9. Che bella ricetta sfiziosa ed interessante! Complimenti! :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...