12 febbraio 2014

Bella scoperta del cavolo..

cover
Lo avevo già detto un po' di tempo fa che a me il cavolfiore, in particolar modo proprio quello bianco, non è che mi piaccia proprio moltissimo.. mi piace soprattutto se ben camuffato, magari sotto forma di vellutata, oppure al forno sotto uno strato bello spesso e godurioso di besciamèl gratinata.. Insomma, così, consumato "tel quel" diciamo che non riscuote propriamente la mia simpatia. Da quando però ho scoperto il cavolfiore arrosto, mi sono finalmente riconciliata con questo ortaggio invernale che in questo periodo dell'anno abbonda sui banchi dei nostri mercati. L'abbinamento con le spezie deollo za'atar, altra piacevole scoperta di poco tempo fa, è stato una felice intuizione perché questo insieme di spezie profumate, alle quali ho anche aggiunto un po' di erba cipollina e aglio essiccato, ha sprigionato in tutta la casa un profumino delizioso che nulla ha a che vedere con quello veramente poco piacevole che in genere si respira quando si cuociono i cavoli.. ci siamo capiti, no?
E poi, cucinato in questo modo, non solo è un contorno sfiziosissimo e veloce da preparare, ma è anche una base estremamente versatile che si presta a diventare l'ingrediente di moltissimi altri piatti che magari scopriremo insieme più in là. L'ultima volta che l'ho proposto qui sul blog, dove era l'ingrediente per una buonissima pasta con speck e salvia di un po' di tempo fa, lo avevo tagliato a lamelle sottili, qui invece ho preso un bel cavolfiore bianco e l'ho diviso in cimette piccole (dividete semmai quelle più grandi in due). Poi l'ho condito con abbondante olio e.v.o., sale, pepe, un pizzico di peperoncino, aglio essiccato tritato, erba cipollina fresca e 2 cucchiaini (o anche più) di za'atar. Una bella mescolata e sistemato su un foglio di carta forno su una teglia. In forno preriscaldato a 220 °C per circa 20 minuti, o finché non sarà bello dorato e leggermente abbrustolito, dandogli una mescolata almeno un paio di volte.
Tutto qui.
Bella scoperta, no?

7 commenti:

  1. sisi
    sisi
    sisi
    il cavolfiore così ci piace assai :)
    ciao Barbarella!

    RispondiElimina
  2. Io lo faccio spesso al forno con tante spezie, ne ho proprio uno in frigo perché volevo cucinarlo così :)
    La tua versione mi piace davvero molto..e tu bravissima!
    Ps: ti seguo sempre ma quasi sempre in silenzio :) :*

    RispondiElimina
  3. wow, così lo mangio molto volentieri!!

    RispondiElimina
  4. Bella scoperta si, mia cara ;)
    Ottima idea!!

    RispondiElimina
  5. Questa teglia di cavolfiore al forno è una squisitezza! A me piace quest'ortaggio e la tua versione mi mancava proprio...Da fare subito!! Baci, Mary

    RispondiElimina
  6. Proprio una bella teglia!!!
    http://duecuoriinpadella.blogspot.it/

    RispondiElimina
  7. Non l'ho mai cotto al forno, di solito o lo mangio crudo direttamente in insalata o lo uso per condirci la pasta.
    Ha un aspetto davvero invitante

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...