30 ottobre 2013

Un risotto, aspettando l'autunno

risotto
Non so dalle vostre parti, ma nella mia città dell'autunno si cominciano a vedere solo alcuni piccoli sintomi. Qualche mucchietto di foglie ingiallite, ma non ancora secche, che iniziano a raccogliersi sotto gli alberi, temperature appena appena fresche al mattino e alla sera, roba da uscire giusto con un golfino, nulla di più, e il ritorno dell'ora solare. 
Un minuto di "saudade" per l'ora legale, grazie...
Allora, parliamone. Io del ritorno all'ora solare non ne capisco l'utilità. Frega a qualcuno di svegliarsi con la luce in cambio di rientrare col buio? A me no, anzi. Alzarmi al mattino con la casa ancora avvolta dal buio asseconda i miei risvegli assonnati, in cui mi sposto per inerzia, come un fantasmino, con gli occhi ancora chiusi in direzione cucina, ad accendere il gas sotto alla caffettiera preparata la sera prima, e sorseggiando il mio tazzone di caffellatte bollente, aprendo prima un occhio e poi l'altro, godermi il sorgere del sole, anche lui, lento, assonnato, pigro. Quello si che era un buongiorno! Invece adesso cosa ci abbiamo guadagnato? Che la sera quando torni a casa è già buio da un paio d'ore. Onestamente mi sfugge l'utilità di questa pratica, se dipendesse da me ora legale forever. Ma pure di due ore, va..

Comunque, è inevitabile. Prepariamoci. L'autunno prima o poi arriverà anche qui. Sarà breve ma intenso, come ogni anno ormai, farà giusto capolino per poi lasciar spazio all'inverno e amen. Visto che, come abbiamo già detto, questa settimana è la settimana di Halloween, noi ci prepariamo come Linus e la sua coperta all'arrivo della Grande Zucca (metaforicamente parlando, all'arrivo del freddo) nel grande campo, con questo piccolo risotto che sa veramente di autunno: zucca, funghi, spinacino e nocciole. Non riesco a pensare a qualcosa di più autunnale di così, sia nella consistenza (cremosa e coccolosa) che nei colori. Potete usare i funghi che vi piacciono di più, a seconda di quello che trovate al mercato. Ad esempio sarebbero perfetti i funghi porcini freschi. Io mi sono messa in testa di fare questo risotto una sera in cui non avevo funghi in casa, perciò ho usato dei funghi galletti secchi. Meglio che niente. Molto profumati anche se, a mio avviso, ne viene penalizzata un po' la consistenza. Ma in un risotto ci può stare.

RISOTTO CON ZUCCA, FUNGHI, SPINACI E NOCCIOLE

150 g di riso Carnaroli
20 g circa di funghi galletti secchi (oppure 3-4 funghi freschi)
200 g di zucca gialla (già pulita)
1 spicchio d'aglio
2-3 manciate di spinacino fresco
20 g di burro
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
sale, pepe nero
un cucchiaino di prezzemolo fresco tritato finemente
circa 1 l di brodo vegetale
nocciole sgusciate e tostate, a piacere

Mettete a mollo i funghi in acqua calda per almeno una mezz'oretta, o finché non si saranno reidatrati e ammorbiditi.
Scaldate il brodo fino a portarlo a bollore, abbassate la fiamma al minimo e mantenetelo in caldo.
In un tegame dai bordi alti, scaldate una noce di burro e fate rosolare a fuoco dolce lo spicchio d'aglio sbucciato (prendetene uno grosso così poi lo ritroverete facilmente).
Scolate i funghi (tenendo l'acqua in cui li avete ammollati) e uniteli allo spicchio d'aglio nel tegame, fateli rosolare velocemente e bagnateli con l'acqua di ammollo, raccogliendola con un mestolino evitando di prendere quella sul fondo dove si saranno raccolti i residui sabbiosi (per stare più sicuri potete anche filtrarla con una garza).
Tagliate la zucca a cubetti piccoli (circa 1 cm per lato) e unitela ai funghi. Salate leggermente, unite un pizzico di pepe nero macinato al momento e il prezzemolo tritato e fate cuocere per circa 7-8 minuti, bagnando con poco brodo se necessario. 
Eliminate l'aglio e unite il riso, mescolate bene finché non avrà assorbito i liquidi, e bagnate con un mestolo di brodo per volta, mescolando e facendo assorbire i liquidi prima di aggiungerne altro, finché non avrà cotto per 18 minuti. 
Unite gli spinacini crudi e mescolate velocemente. Tenete il riso piuttosto morbido, non troppo tirato, all'onda. 
Spegnete, aggiungete il restante burro ben freddo e il formaggio. Mescolate bene e lasciate riposare un minuto.
Ultimate con una manciata di nocciole tostate e un pizzico di pepe nero, se volete.
Per 2.

14 commenti:

  1. Sai che hai ragione?anch'io preferirei ora legale forever anche perché non mi piace l'autunno...
    L'unica cosa che me lo fa piacere è la possibilità di mangiare cose preparate con questi prodotti di stagione
    ..come il tuo risotto che ha un aspetto delizioso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco esatto, questo è il lato positivo che bisogna trovare per farsene una ragione.. :-)

      Elimina
  2. Mi chiedo perchè ho messo via i costumi da bagno... :D
    A me piace l'autunno mite, con le foglie gialle nei parchi e gli impermeabili leggeri (colore e modello preferito li sai, ehehe)... se resta così, senza piogge, allora va bene... :-)
    Nonostante le temperature calde del giorno che chiamano ancora insalata e caprese, la sera preparo piatti autunnali perchè amo l'idea del "cibo di stagione"... risottino fatto la settimana scorsa (con radicchio e salsiccia!) e come te amo la cremosità, l'ultimo mestolo di brodo non lo faccio mai asciugare completamente... :-)
    Bellissimi colori il tuo, l'idea della coccola morbida c'è tutta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quando "avevo una vita" nei week end, amavo andare al mare a prendere il sole fino all'ultima goccia.. il mio record fu un ultimo bagno il 28 ottobre di non so più quanti anni fa. proprio oggi una mia amica con cui ho pranzato, guardandomi i sandali senza calze ai piedi, mi ha detto "se ti vedessero i tuoi lettori capirebbero quanto nel tuo blog ci sei proprio tu così come sei!". il che la dice lunga sul mio amore per i cambi di stagione.. tranne che in cucina, questo si. in cucina mi piace cambiare e assecondare questo cambiamento, e poi, diciamocelo, a me a ferragosto inizia già a venirmi un po' voglia di polenta coi funghi (così come a gennaio mi vien voglia di granita di caffè.. quando uno è un po' dissociato lo è fino in fondo!)

      Elimina
  3. anche io lascerei l'ora solare almeno ancora un mesetto.... bellissimo i risotto dai colori autunnali

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma guarda, anche proprio per tutto l'inverno sai!

      Elimina
  4. Barbara,
    Malta is just like Rome - ridiculously hot still with a mere hint of coolness very early mornings and evenings. Basta a cardi! Niente di piu'! I have struggled, I admit, to wake up the past month at 0615 - the early hour I need to rise in order to get myself and son on the road to school by 0730. But, I am still waking - in the dark - as I've not adjusted, and worse still, as you say, is the dark at around 5pm or so and the weirdness of it being still hot at that time and me in summer gear!

    I struggle to make autumnal food, as I was swimming in bikini just last Saturday. I yearn for risottos, something to bake, casseroles and roast lunches. Autumn, mezzo tempo, just doesn't happen does it in the Med, or at least not more than a week or two of it. However, your risotto is so redolent of autumn and so appealing (great photos!), that I'll put in on my 'to cook' list for next week - perhaps November might bring some autumnal feel?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Liz! So nice to hear from you again! I actually struggle to some swimming in bikini! I totally agree with you, though, there is nothing like some good comfort seasonal food in fall and winter! Ciao cara Liz!

      Elimina
  5. Ho una passione per il risotto e nonostante io abbia seguito un corso - pensa - sul 'risotto perfetto', a casa mia invece il risotto perfetto 'all'onda' - come si dice - lo fa marco!a questo punto girerò la ricetta a lui perchè hai usato degli ingredienti che mi piacciono tutti!quanto all'ora legale, la scena del tuo risveglio è veramente identica al mio! Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il mio motto è: o all'onda o niente. a me i risotti asciuttini un po' mappazzoni non mi sono mai piaciuti. al prossimo incontro allora mettiamo Marco ai fornelli e voglio vedere la prova dell'onda nel tegame! per quanto riguarda il risveglio prima dell'alba, ti stimo sorella..
      un abbraccio a tutti e due!

      Elimina
  6. L'unica cosa che amo dell'autunno è il cibo con i suoi frutti per il resto anche io detesto il buio e le giornate sembrano finire subito dai mi consolo con il tuo ottimo risotto.

    RispondiElimina
  7. Questo risotto chiama proprio l'autunno! Qui è venuto solo il lato negativo, ossia la pioggia... Ormai ho anche il cervello umido e sto sperando che torni di nuovo un po' di sole! In attesa mi gusto questo risotto, che è una gioia anche per gli occhi oltre che per il palato :-)
    V

    RispondiElimina
  8. Nemmeno a me va a genio il cambio dell'ora perchè già per natura d'inverno cado in letargo e perchè amo svegliarmi con la luce del sole, mi sembra più naturale vivere secondo i ritmi della natura.
    Il tuo risotto è strepitoso: la presenza dello spinacio dona quel tocco morbido che amo tanto, i funghi mi fanno impazzire in qualsiasi versione, la zucca è il tono dolce che sta bene e la nocciola è il finale che fa la differenza! Bravissima!!! Vorrei provare a rifarlo...
    Ciao, Tatiana

    RispondiElimina
  9. Vedo che siamo un po' tutti uguali: autunno si', ma a piccole dosi, a parte in cucina pero' ;-) Il risotto è in assoluto uno dei miei piatti preferiti, anche per la pazienza che richiede nella preparazione. E' come un dolce andare in letargo quando mi metto li' col cucchiaio di legno a girare, girare...Aggiungendo ogni tanto quel mestolino di brodo caldo e profumato. Belli i sapori ed i colori di questa tua ricetta! Un abbraccio, beh, tutto autunnale,

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...